News ed Eventi

Traduci

Google Translator

Il Suino Nero Abruzzese

Il Territorio della Ventricina

Accademia della Ventricina

La Ventricina dell' Accademia si conferma Campione d'Italia dei Salami Naturali anche per il 2017

pubblicata il 12 / 11 / 2017

Il comunicato stampa della redazione del Campionato Nazionale del Salame per la RAI ed altri network inizia cosi: - la Ventricina Accademica delle Fattorie del Tratturo di Scerni, Abruzzo si conferma "Campione Italiano del Salame". Per il secondo anno consecutivo ed unico salame in Italia ad aver vinto tre volte l'agguerrita competizione fra territori e regioni italiane. Raccogliamo il lavoro di 27 anni di sperimentazioni, prove, delusioni, correzioni. Mai arrendersi!!!. Il campionato ricordiamo, edito dall'Accademia delle 5T e patrocinato dal Ministero Politiche Agricole permette la partecipazione solo a salumi che hanno rquisiti di alta naturalità e privi di additivi. A Roma poi le Fattorie del Tratturo si confermano salumeria di eccellenza e vincono il prestigioso Trofeo del miglior salame di Quinto Quarto con la Salamella di Fegato al Vino Cotto e bucce di arancia, categoria questa dove chi eccelle è l'arte norcina, la capacità di recuperare tutto del maiale e proporlo sotto una veste accativante e gustosa a, anche questa privi di additivi e gluteen free. Alla fine i complimenti di Aimo e Nadia Chef monstre di Milano e di Beppe Bigazzi linguaccia arguta toscana. Intanto forze giovani si affacciano all'azienda, ci riferisce Luigi Di Lello e con questi si prospettano nuovi scenari, nuovi obiettivi rivolti ai giovani ed alle nuove generazioni. Immagine nuova alle porte con una sfida rivolta all'internazionalizzazione dopo aver sdoganata la ventricina accademica fuori dai confini propri.

"La Ventricina dell' Accademia Campione d' Italia 2016/17. Bissa il titolo del 2009"

pubblicata il 2 / 03 / 2017



È Abruzzese... è la Ventricina di Scerni il miglior salame d’Italia. A decretarlo la giuria di esperti dell’undicesimo Campionato Italiano del Salame, organizzato dall’Accademia delle 5T (Territorio, Tradizione, Tipicità, Trasparenza, Tracciabilità).

Viene dalla nostra terra il miglior salame d’Italia. A decretare il podio più alto tra molti, agguerriti sfidanti-produttori, è stata la giuria di esperti  del Campionato Italiano del Salame, organizzato dall’Accademia delle 5T (Territorio, Tradizione, Tipicità, Trasparenza, Tracciabilità) con il patrocinio del MIPAAF (MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE). Una sfida golosa, tecnica e antropologica  che ha visto confrontarsi i prodotti provenienti da 10 regioni. L’undicesima edizione della manifestazione si è svolta nella location incantevole di Minori, perla della Costiera Amalfitana. Dopo attente degustazioni, a  salire sul podio, con 259 punti, è stata la ventricina del Vastese de “Le Fattorie del Tratturo” di Scerni, in provincia di Chieti. Il pregiato insaccato, già in passato premiato come il salame più buono e naturale d’Italia, è stato insignito perchè”profondamente radicato nel suo territorio di origine e realizzato con l’utilizzo delle parti più nobili del maiale”. Non è un caso, del resto, che gli abruzzesi considerino la ventricina del Vastese un “l' ORO D'Abruzzo" . I soli ingredienti che vengono aggiunti alla carne, tagliata a punta di coltello, sono il peperone trito dolce o piccante, il finocchietto e il sale, usato per la conservazione dell’insaccato. L’azienda di Scerni si è aggiudicata anche il premio “Accademia del Peperoncino”, per il miglior salame piccante, assegnato sempre alla ventricina del Vastese, ed il riconoscimento per il “Miglior salame di quinto quarto”, conferito alla Salamella di Fegato al Vin cotto. “Felicissimo di portare l’Abruzzo ad una ribalta di una cronaca positiva, di speranza e di rinascita – ha commentato il proprietario, Luigi Di Lello – Felicissimo di avervi contribuito con ciò che facciamo da tante generazioni ogni volta con rinnovata passione”.Un tripudio di sapori, profumi e genuinità dunque in questo concorso giunta al traguardo dell’undicesima edizione: un riconoscimento ad una terra, la nostra, che davvero ora più che mai ha bisogno di tornare a credere e scommettere su quanto di ” buono” abbia da offrire all’Italia intera.

La ventricina Accademica scernese nella storia ormai 24° edizione della sagra.

pubblicata il 29 / 07 / 2016


Storica Sagra della Ventricina a Scerni.
Quest' anno: Cavatelli con il prezioso sugo del nobile insaccato costituirà il primo piatto.
Poi Ventricina a go go !
!!! Chi la vuole a fette , chi la vuole a tocchi, chi grassa chi magra.....ne abbiamo per tutti i gusti. Ottima musica e balli.

Menu sagra o piatti alternativi compreso bevanda e dolcetto + musica solo 15,00 Euro.

Vi aspettiamo numerosi.
In questa circostanza verranno tagliate le ventricine del Presidio Slow Food della Ventricina Del Vastese.

L' Accademia della Ventricina si aggiorna nel 2015

pubblicata il 12 / 02 / 2015

L' Accademia della Ventricina si aggiorna nel 2015, 

 

Con l'avvento dei social network i sistemi di comunicazione mutano, siamo in continuo sviluppo e
portare informazioni anche nel resto del mondo fino ad oggi è stato difficile, di conseguenza ci siamo muniti di molte piattaforme per aggiornarvi sempre su novità attualità e varie promozioni.

Sul profilo Facebook come VentricinaVastese troverai post di tuo interesse con tutte le foto e video.

 


Sul profilo Twitter  @infoventricina avrai la possibilità di ricevere annunci dei nostri spostamenti in eventi e fiere, promozioni. tieniti aggiornato seguici ora. 

 

clicca qui: I nostri obbietivi ---> Pubblicazione di ventricina vastese.

 

Puntata della Prova del Cuoco 07/11/2014 sulla #Ventricina del Vastese

pubblicata il 10 / 11 / 2014

La Ventricina Del Vastese è il salume tipico dell' Abruzzo (provincia di Chieti) e del Molise. Si fa anche in provincia di Teramo, ma è totalmente opposta perchè insaccata nella pancia del maiale, pesando  10/15 kg. La Giuria delle “5 T”, della quale faccio parte, nelle ultime premiazoni annuali ha sempre premiato con il primo posto la ventricina del vastese. Perché? La risposta è semplice: di solito i maiali usati per la preparazione di questo prodotto, sono allevati dagli stessi produttori, così come il peperone dolce è da loro coltivato. I maiali sono allo stato brado o semibrado,  i tagli scelti per la ventricina  sono i migliori (prosciutto, lombata, filetto) e lo stesso dicasi delle parti grasse. La tradizione vuole che venga conservata nella vescica del maiale che poi sara pronta per la stagionatura di diversi mesi. La carne è tagliata a grossi pezzi e viene mescolata con il peperone dolce seccato, tritato fino a diventare polvere; si usano anche altri ingredienti , come il fiore di finocchietto selvatico, che variano  da norcino a norcino. La vescica viene lavata con acqua corrente,  sterilizzata e poi conservata sempre in acqua con bucce di arancio. Il suo spessore permette una lunga stagionatura. Come vedete, nel tagliarla si trovano dei bei pezzi grossi  di filetto, di fiocco, di lombo, che nella fetta aumentano i sapori, gli aromi e la consistenza perché la salagione non arriva fino al cuore del salume. E’ eccellente affettata e mangiata così, ottima per alcuni sughi, ottima cotta sulla brace con salvia e rosmarino. Cruda o cotta che sia, mangiata con pane di grano Senatore Cappelli di 3 o 4 giorni, tagliato a fette spesse, è un gran bel mangiare!

 L’”Accademia della Ventricina”  ha stilato un disciplinare ragionevolmente rigido, a tutela di questo salume unico, che ne verifica e controlla la corretta applicazione e il rispetto. 
Chi ha la possibilità di andare in provincia di Chieti o in Molise, nei ristoranti, nelle trattorie o nelle osterie,associate alla ’”Accademia della Ventricina”  provi a gustare questo straordinario salume!

 

12>>>